Si ricorda Giovanni Paolo II con una serie di iniziative. Partecipano le comunità cattoliche immigrate.

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

L’associazione “Polonik”, appoggiata dall’Ufficio Diocesano Migrantes, propone una serie di iniziative in ricordo di san Giovanni Paolo II. Domenica 26 ottobre è prevista la Santa Messa, martedì 28 ottobre invece sarà la volta della presentazione di un libro e della visione del film su GPII. Parteciperanno l’Arcivescovo e il regista.

«Giovanni Paolo II, Santo dei nostri giorni, compagno dei nostri passi, amico dei popoli»: questo il tema di una serie di eventi che l’associazione «Polonik» (creata dalla comunità polacca udinese) propone fino al 30 ottobre nei locali della parrocchia di Gesù Buon Pastore (via Riccardo Di Giusto), dove è visitabile una mostra su Karol Wojtyla allestita dalle Poste polacche. Le iniziative sono appoggiate dall’Ufficio Diocesano Migrantes.
 
 

La partecipazione delle comunità cattoliche immigrate

 
Questa serie di iniziative è stata prospettata dalla comunità polacca del Friuli nel corso della seconda festa diocesana dei cattolici immigrati, tenutasi a Udine il 1° giugno scorso. La proposta  ha preso compiuta fisionomia in questi giorni grazie anche all’impegno di don Giuseppe Marano e alla disponibilità degli spazi offerti dalla Parrocchia di Gesù Buon Pastore in via Riccardo di Giusto, a Udine.
 
La proposta prevede diverse iniziative tutte dedicate alla memoria dell’amato Pontefice polacco, Karol Wojtyla, canonizzato di recente assieme al suo predecessore Angelo Giuseppe Roncalli.
 
Al fine di rinsaldare i vincoli di amicizia che ormai legano le diverse comunità cattoliche di immigrati presenti nel territorio dicesano, l’Ufficio diocesano per i Migranti invita alla partecipazione una rappresentanza da ciascuna di queste comunità.
 
Sarà un’occasione, dopo la bella esperienza del pellegrinaggio al santuario mariano di Castelmonte, per ritrovarsi insieme nel nome di un Santo che nel suo lungo pontificato, caratterizzato da discorsi, lettere e viaggi apostolici in ogni continente,  ha difeso e valorizzato i diritti dei migranti appartenenti a tutti i popoli del mondo, con le loro diverse culture, e di  qualunque condizione, regolare o irregolare, siano essi  lavoratori, profughi  o rifugiati.
 
 

Il programma

 
Domenica 26 ottobre è in programma la S. Messa dei popoli (ore 10.30) e un pranzo internazionale condiviso.
L’iniziativa culminerà martedì 28 ottobre: alle ore 20.00, infatti, il prof. Fabrizio Fabbrini (docente di Storia del Cristianesimo all’Università Lateranense) presenterà il suo libro «Karol Wojtyla, una guida tra due millenni». Sarà presente anche l’Arcivescovo di Udine, mons. Andrea Bruno Mazzocato. Alle 20.45 sarà proiettato in anteprima il film (gia visto da Papa Francesco) «Il curato Karol Wojtyla». Sarà presente il regista, mons. Jarek Cielecki.